Primo Maggio: momento delicato per la Repubblica di San Marino

Il Primo Maggio 2017 si inserisce in un momento particolarmente delicato e difficile per la Repubblica di San Marino.
Dopo anni di sviluppo economico e di crescita sociale senza soluzioni di continuità, oggi ci troviamo dinanzi ad una situazione in cui numerosissime aziende chiudono i battenti, il numero dei disoccupati sale inesorabilmente giorno dopo giorno, il ricorso agli ammortizzatori sociali è sempre più frequente e lo stato dei conti pubblici è alquanto precario.
Purtroppo, le prospettive sono tutt’altro che entusiasmanti e il Paese si trova sull’orlo di una crisi di sistema, con ripercussioni molto negative sul futuro di San Marino e dei sammarinesi.
Senza alcun dubbio ci troviamo di fronte ad un periodo nel quale ognuno di noi dovrà compiere dei sacrifici e delle rinunce, ma siamo fermamente convinti che San Marino abbia le risorse umane e materiali per reagire e ripartire verso una nuova stagione di sviluppo economico e di crescita sociale, soprattutto se dimostreremo di essere in grado di rilanciare i valori – che da sempre caratterizzano il popolo sammarinese.
Per noi Socialisti è fondamentale preservare il livello dello stato sociale del nostro Paese che, di fronte alla crisi economica in atto, diviene ancor più vulnerabile, quindi saremo particolarmente vigili affinché i lavoratori non debbano sobbarcarsi ulteriori pesi, oltre agli effetti già notevolmente negativi prodotti dalla crisi in atto.
Il Partito Socialista, nell’esprimere vicinanza e solidarietà a tutte le persone che attualmente sono senza un lavoro, garantisce che si impegnerà concretamente affinché la situazione di crisi possa essere superata e si possa favorire una effettiva e duratura ripresa economica.
Questo 1° Maggio, sia pure nella consapevolezza della gravità del momento, deve costituire per ognuno di noi un momento di unità e di speranza.

Ufficio Stampa Partito Socialista
San Marino il 29.04.2017

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy