Psd, spaccatura ‘gradita’ agli ex comunisti

Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino, a proposito della situazione interna al Partito dei Socialisti e dei Democratici dopo le dimissioni del Presidente,
Patrizia Busignani, e del Segretario

Paride Andreoli, scrive: ‘Andreoli e De Biagi sono i due tronconi di Via Ordelaffi che, se non arrivassero chiarimenti, sono pronti ad andarsene portando con sé oltre ad almeno otto consiglieri, anche diversi esponenti di spicco di area socialista.

Una spaccatura che potrebbe però essere più che mal vista, accettata senza troppe proteste dall’area cosiddetta più ‘massimalista’, quella degli ex comunisti guidata da Peppe Morganti, più incline a dialogare con Sinistra Unita e a riaprire un corridoio con Alleanza Popolare per scenari futuri.

Area degli ex comunisti, peraltro, da tempo insofferente verso la macchina da voti socialista che, anche nelle ultime elezioni ha raccolto parecchi consensi. Da capire cosa farà Stolfi, anch’egli socialista con vicino il Presidente e Capogruppo del Partito.
Domani l’appuntamento decisivo
‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy