Psrs: le proposte per uscire dall’attuale situazione del Paese

    La Direzione del Partito Socialista Riformista Sammarinese, riunita il 4 aprile 2012, ha manifestato profonda apprensione per la drammatica situazione del Paese.

    La dichiarazione conclusiva del Fondo Monetario Internazionale, infatti, certifica la crisi di sistema e sul piano economico e finanziario delinea un quadro a dir poco allarmante. Lo stato di precarietà della finanza pubblica è sempre più marcato; la recessione proseguirà per tutto il 2012 e per il 2013 i segnali sono tutt’altro che incoraggianti; il tasso di disoccupazione incrementa in maniera inesorabile; prosegue l’indebolimento del settore finanziario a causa del grave isolamento internazionale. Questa fotografia del Paese, avvilente ma oggettiva, deve essere completata dalla permanenza nella black-list del Mef che purtroppo sta penalizzando pesantemente la parte sana dell’economia sammarinese.
    Di fronte  ad un contesto generale così compromesso e nella consapevolezza del rischio dell’aumento delle tensioni sociali, il governo e la maggioranza sono molto distanti dall’adottare interventi adeguati a contrastare il declino. La riforma tributaria è solo un tassello di una exit strategy molto articolata che deve essere concretizzata urgentemente per affrontare la crisi di sistema prima che sia troppo tardi. E’ indispensabile uno scatto in avanti che l’attuale esecutivo non pare in grado di compiere dato che nonostante le chiare sollecitazioni degli esperti dell’FMI l’improvvisazione e la superficialità continuano a regnare sovrane.
La Direzione del PSRS, pertanto, ha espresso l’auspicio che venga avviata una fase di armistizio tra maggioranza ed opposizione all’insegna di una assunzione allargata di responsabilità che preveda l’impegno di tutte le rappresentanze consiliari a sciogliere alcuni nodi strategici per il presente e il futuro di San Marino, quali la definizione del nuovo modello di sviluppo, il riequilibrio strutturale del bilancio statale attraverso una concreta riduzione della spesa corrente, il dimagrimento dell’amministrazione pubblica, il passaggio al sistema I.V.A., la riforma del catasto, l’elaborazione di un piano a sostegno dell’occupazione con particolare attenzione alle fasce sociali più deboli, la realizzazione di un progetto finalizzato alla drastica diminuzione della burocrazia per le imprese e i cittadini e l’individuazione di misure idonee a difendere i redditi delle famiglie.
    La Direzione del PSRS ha, inoltre, riconfermato la validità del percorso intrapreso con NPS per la formazione del Partito Socialista, in coerenza con quanto sostenuto nella Risoluzione Conclusiva dell’Assemblea Costituente del 30 settembre 2009. Ha sottolineato l’importanza di mantenere aperte le porte del progetto affinché si possa raggiungere il fondamentale risultato dell’unità di tutto il popolo socialista. Ha evidenziato la necessità che il Partito Socialista nasca per determinare l’apertura di una nuova fase politica definendo senza tentennamenti una linea orientata al cambiamento, al rinnovamento, al rigore etico, alla legalità, alla trasparenza e alle riforme.
    La Direzione del PSRS, infine, ha spronato il vertice del partito affinché nell’esercitare il proprio ruolo di forza di opposizione affermi senza indugi la necessità di praticare una nuova politica. Ha fissato l’obiettivo di fondo di costruire un Sistema Paese moderno ed innovativo sulla base delle linee di indirizzo contenute nel progetto San Marino 2020. Ha rimarcato con forza la necessità e l’urgenza di un cambiamento radicale nei metodi di gestione della cosa pubblica affinché le raccomandazioni e il clientelismo vengano sostituiti con il merito, la competenza, la creatività e la professionalità; la discrezionalità sia rimpiazzata dallo stato di diritto; lo stato sociale venga preservato a fronte di un inesorabile avanzamento delle disuguaglianze; l’illegalità e il malaffare diffusi vengano contrastati ferocemente praticando una politica basata sulla trasparenza, sul rispetto delle leggi e sull’onestà.
Repubblica di San Marino, li 5 aprile 2012
Ufficio Stampa PSRS

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy