Rimini: Abolizione province, oltre 1.200 firme raccolte da Italia dei Valori

Il Governo ha deciso che dovranno sparire definitivamente tutte le Province esistenti in Italia.

Compresa quella di Rimini, nonostante i meriti e i conti virtuosi che può vantare.

Il vicepresidente della Provincia Carlo Bulletti, nonostante la carica che porta, è completamente a favore della campagna avviata dall’Italia dei Valori per l’abolizione degli enti provinciali.

In pochi giorni il partito di Antonio Di Pietro ha raccolto nella sola città romagnola oltre 1.200 firme (delle quali, 250 sono state raccolte martedì in piazza Cavour durante la manifestazione della Cgil contro la manovra).

Bulletti dichiara: “Le province sono utili ma non indispensabili. Eliminandole si risparmiano i costi sia diretti che indiretti degli enti locali. I costi delle società partecipata producono debiti devastanti e inaccettabili. Per esempio, Hera, con la sua ambiguità, offende i cittadini e indebolisce sia la politica che le istituzioni”.

Secondo Bulletti l’abolizione delle province risolverebbe il problema della burocrazia: “Uno dei limiti dello sviluppo del nostro Paese è la cristallizzazione delle procedure, la farraginosità legislativa e istituzionale per fare ogni cosa. Le province possono essere sostituite cosicché possa snellire le ridondanze attuali”.

Fonte: (corsivo) “Il Resto del Carlino”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy