Rimini. Abusivismo: un fenomeno degenerato. Nuovo Quotidiano di Rimini

Nuovo Quotidiano di Rimini: Lettera aperta del presidente di Confcommercio Gianni Indino: “Occorre ripercorrere l’intera filiera” / “Abusivismo, una ferita profonda / Da combattere 365 giorni l’anno”

RIMINI – Un “fenomeno degenerato”, una “stagione che verrà certamente ricordata per la profonda ferita che è stata inferta alla città di Rimini, ai suoi cittadini, ai suoi commercianti, ai suoi turisti”. Il presidente provinciale di Confcommercio Gianni Indino si affida ad una lettera aperta per ricordare, mentre si avvicina il tempo dei bilanci di fine stagioni, quale sia stato il tema, e il problema, che ha dominato l’estate: l’abusivismo commerciale.

“La cartolina di Rimini – scrive Indino – già da anni è deturpata da schiere di abusivi che hanno trasformato la sua spiaggia, alcune delle sue vie principali e delle sue passeggiate in mercati a cielo aperto: penso a quello che accade tutto l’anno su Viale Vespucci oppure nelle sere estive nella passeggiata pedonale di Rivazzurra o di Miramare. Quest’estate il fenomeno è degenerato. Rimarranno negli occhi di tutti noi, purtroppo, scene che nessuno avrebbe mai voluto vedere sulla spiaggia di Rimini”.

Un fulmine a ciel sereno quanto accaduto? Tutt’altro, afferma Indino: “La Confcommercio ha sempre denunciato la gravità di un fenomeno che sin dai suoi albori, negli anni ’80, manifestava preoccupanti margini di crescita”. (…)

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy