Rimini: Allarme neve, resoconto attività piano neve del 2 febbraio

E’ stata la zona collinare ad andare più in sofferenza nel pomeriggio di ieri per le precipitazioni nevose particolarmente intense.

Zone su cui dall’ora di pranzo si è concentrata l’attività di 17 mezzi spazzaneve con lama impegnati nella pulizia delle strade comunali, poseguita poi, specie nella zona di Montecieco e in via Marignano, tutta la notte.

La quantità di neve caduta sulle zone di Corpolò e di Montecieco – Marignano ha indotto fin dalla mattinata a rafforzare il numero degli spazzaneve impegnati in zona con mezzi che operavano in altre parti del territorio comunale.

Due bob-cat sono stati impiegati per completare l’azione di pulizia sulla viabilità secondaria a Corpolò.

Molto meglio nelle strade di pianura e nell’area urbana a mare della Statale 16 della città, dove, terminata verso le due di notte l’azione degli spazzaneve sulla viabilità principale e poi su quella secondaria, nelle prime ore del mattino sono entrati in funzione i mezzi spargisale.

Due le tonnellate sparse nelle zone più a rischio contro la formazione del ghiaccio.

Un’attività che, come da programma, proseguirà nella nottata.

Diversi gli interventi delle squadre d’Anthea nella zona di Covignano e Santa Aquilina anche per il taglio e la rimozione di alberi privati pericolosi.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy