Rimini: Altri sequestri nella casa del complice di Lolli

(da “Il Corriere di Romagna”) Dalla casa di Arcifa, nella campagna catanese, oltre ai quadri sono stati sequestrati pure mobili antichi di grande valore.

Sono tutti oggetti conservati con cura dal broker finanziario siciliano mentre Giulio Lolli faceva la bella vita in Africa.

Il Nucleo tutela patrimonio artistico dei carabinieri di Catania ha ipotizzato che il tesoretto possa valere molti milioni di euro.

In attesa dell’estradizione dell’ex presidente della Rimini Yacht dalla Libia, la Guardia di Finanza ha perquisito gli uffici della Banca Popolare di Spoleto ed ha trovato vari documenti riguardanti il finanziamento non concesso a Lolli nonostante avesse chiesto l’aiuto del faccendiere Flavio Carboni.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy