Rimini: Andrea Severi è tornato in ospedale

Un pomeriggio e una notte. Poi una telefonata: venitemi a prendere, sono stanco. Troppo faticoso per Andrea Severi, il clochard vittima di un attentato lo scorso 11 novembre 2008, tornare alla vita da strada dopo una vicenda dolorosa come la sua. Severi si era allontanato l’altro giorno dall’ospedale, alla vigilia delle dimissioni e dell’inserimento in un appartamento. Per paura, forse, di una nuova vita alla quale fa fatica ad abituarsi. Ma il ritorno sulla strada è stato molto duro: dopo alcune ore, si è fatto riaccompagnare in ospedale, dove si tratterrà per alcuni giorni. I volontari della Papa Giovanni di Rimini lo hanno trovato sul ponte di Rivabella ieri mattina.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy