Rimini: Arcifa ha fatto scappare Lolli

Il Tribunale della Libertà non ha più alcun dubbio.

Il catanese Elenio Arcifa sapeva perfettamente la provenienza dei soldi di Giulio Lolli e l’ha anche aiutato a scappare dalla giustizia italiana.

Qualche settimana fa i giudici del Riesame hanno respinto la richiesta di revoca degli arresti domiciliari per il faccendiere siciliano.

C’era quindi un vero e proprio accordo criminoso tra Arcifa e Lolli, finalizzato a trasferire e a rendere non identificabili, mediante una serie di passaggi eseguiti all’estero, i capitali sottratti alla Rimini Yacht.

Arcifa avrebbe aiutato non solo l’imprenditore emiliano ma anche i suoi amici Roberto e Mourad ad eludere la giustizia italiana.

Si attendono nuove notizie riguardanti il caso “Rimini Yacht”.

Fonte: “Il Resto del Carlino”

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy