Rimini. Banca Carim chiedera’ i danni agli ex vertici

RIMINI. Ieri pomeriggio alla Sala Manzoni di Rimini si è svolta l’Assemblea ordinaria dei Soci Azionisti di Banca Carim, che ha visto la partecipazione di oltre il 63% del capitale sociale.

La convocazione, per iniziativa del Consiglio di Amministrazione, è stata disposta per deliberare in merito al seguente ordine del giorno:

1. Costituzione di Parte Civile nei confronti degli imputati nel procedimento penale n. 3194/2014 RGNR – Proc. Pen. n.3540/2014 RG GIP – Tribunale di Rimini, e determinazioni conseguenti.

2. Azione di responsabilità ai sensi dell’art. 2393 ss. c.c. nei confronti degli ex Amministratori nominati dall’Assemblea del 27.4.2007 e del 29.4.2010.

3. Azione di responsabilità ai sensi dell’art. 2407 ss. c.c. nei confronti degli ex Sindaci nominati dall’Assemblea del 27.4.2007 e del 29.4.2010.

4. Azione di responsabilità ai sensi dell’art. 2396 c.c. nei confronti dell’ex Direttore Generale rag. Alberto Martini.

5. Azione di responsabilità ai sensi dell’art. 2396 c.c. nei confronti dell’ex Vice Direttore Generale rag. Claudio Grossi.

6. Azione di responsabilità nei confronti dell’ex Società di Revisione, Deloitte & Touche SpA.

Le proposte del Consiglio di Amministrazione, riportate nella relazione pubblicata sul sito della banca, sono state accolte a larga maggioranza dall’Assemblea. La discussione si è poi estesa a questioni accessorie che hanno richiesto il prolungamento dei lavori. Ulteriori particolari saranno specificati nella giornata di domani con apposita nota.

[c.s. Banca Carim]


Banca carim chiederà i danni agli ex vertici

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy