Rimini: Caccia al killer dei cani al Parco Cervi

Dopo il ritrovamento delle polpette sospette nel parco Cervi di Rimini e le segnalazioni di alcuni proprietari che hanno visto i propri cani finire dal veterinario per un avvelenamento, il corpo forestale è al lavoro per cercare di individuare l’autore del folle gesto.

In attesa dell’esito delle analisi, effettuate dall’istituto zoo profilattico, sulle polpette di riso scoperte venerdì mattina sul prato, il personale della forestale invita tutti i proprietari di cani che, dopo aver frequentato il parco, sono dovuti ricorrere alle cure dei veterinari per salvare i loro animali dall’avvelenamento a presentarsi nei loro uffici per raccontare quanto successo.

Lo scopo è di raccogliere elementi utili all’indagine e cercare di scoprire chi possa aver lasciato sui prati i bocconi avvelenati.

E’ da circa un mese che nel parco tra viale Roma e il laghetto realizzato a ridosso del nuovo Palas, c’è uno stato di allerta tra i padroni dei cani a causa della presenza delle polpette avvelenate che hanno portato alla morte un labrador.

Fonte: “Nuovo Quotidiano di Rimini” – www.nqnews.it

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy