Rimini. Cinque morti in sette giorni sulle strade: è strage. Nuovo Quotidiano di Rimini

Nuovo Quotidiano di Rimini: Simile la dinamica che lega gli eventi luttuosi: i centauri erano su potenti scooter. Gli ultimi due decessi quelli di Alessandro Bucchi e Matteo Pangrazi risalgono a sabato / Le strade grondano sangue / Cinque morti in appena una settimana. E ieri sera ha perso la vita scooterista di 73 anni / L’appello della famiglia Fornaciari: “Chi sa qualcosa in merito all’incidente ce lo dica” 

RIMINI. Strade insanguinate in Riviera. Spaventosi incidenti che, di giorno in giorno, mietono vittime sull’intera rete riminese. E la scia di morti si allunga. Inarrestabile. Inerosabile. Solo sabato sono deceduti in due: Alessandro Bucchi, 46enne, noto a Rimini per essere stato un talento del basket, e Matteo Pangrazi, 26enne, riccionese. Entrambi legati da uno stesso, maledetto, destino: la passione per le due ruote, quelle dello scooter in particolare. Sia Sandro che Matteo, infatti, sono vittime di due incidenti stradali avvenuti quando, entrambi, erano in sella ai loro mezzi, un potente Yamaha T-Max e un Gilera. Sandro, alla guida di una nota impresa riminese di bigiotteria, ha perso la vita la notte tra venerdì e sabato, intornoalle 2.30, mentre stava tornando a casa a Rimini dopo una serata trascorsa in un locale di Gabicce. (…)


Immagine di repertorio

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy