Rimini. Corriere di Romagna: Soldi spariti durante le perquisizioni in casa terremoto tra i vigili

Corriere di Romagna: Soldi spariti durante le perquisizioni in casa
terremoto tra i vigili, altri indagati per peculato
/ Sono altri tre gli agenti della polizia municipale dell’ex Nucleo ambientale ad essere finiti nelle verifiche della Finanza
Tutto parte dai controlli fatti a casa di uno spacciatore dove i coinvolti nelle indagini avrebbero rubato denaro e oggetti

RIMINI. Altri tre agenti
della polizia municipale,
ex Nucleo ambientale, sono
stati indagati per peculato.
Si tratta di una
svolta nell’inchiesta che
era esplosa lo scorso febbraio
e aveva creato un
terremoto all’interno dei
vigili di Rimini: in tre, allora,
erano finiti nel mirino
delle indagini perché
sospettati di avere
fatto sparire 1.400 euro e
degli oggetti durante una
perquisizione in una casa,
ai danni della fidanzata
di uno spacciatore
albanese.

Per fare chiarezza, le
Fiamme gialle, su ordine
della procura, avevano ispezionato
gli uffici del
Comando della Municipale,
in via della Gazzella,
e gli appartamenti dove
abitano i vigili, autori
del controllo, che però
hanno respinto ogni addebito.
Nelle loro abitazioni
non era stato trovato
niente, nemmeno alcuni
oggetti come gli effetti
personali, diversi appunti
e del materiale elettronico
che la fidanzata dello
spacciatore aveva detto
di non avere più in casa
dopo le perquisizioni. (…)
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy