Rimini. Due cugini di origine albanese arrestati per spaccio: sequestrate sostanze stupefacenti e 9mila Euro

RIMINI. La permanente attività di contrasto allo spaccio di droga ha permesso agli uomini della Squadra Mobile della Questura di arrestare ieri sera venerdì 8 aprile 2016 due giovani di 29 e 30 anni di nazionalità albanese, regolarmente residenti sul territorio. Uno dei due uomini è stato fermato mentre si stava dirigendo verso Riccione: la perquisizione del veicolo ha consentito di rinvenire e sequestrare circa 20 grammi di cocaina. La successiva perquisizione dell’abitazione ha portato alla luce materiale per il confezionamento delal droga ed un’ingente somma di denaro in contanti. Gli agenti hanno poi perquisito anche l’appartamento del cugino in via Serra a Rimini: il giovane, alla vista delle divise, ha gettato nel cortile un involucro – mentre tirava l’acqua dello sciacquone per far credere di aver eliminato la sostanza attraverso il wc – che è stato prontamente recuperato e sequestrato. In esso erano racchiusi oltre 50 grammi di cocaina ed un bilancino di precisione. La perquisizione domiciliare ha fatto saltare fuori altra droga ed altro denaro. Arrestati, dopo il processo per direttissima di questa mattina, il Giudice ha ordinato la loro traduzione presso la locale casa circondariale dei ‘Casetti’.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy