Rimini: Emergenza neve, passano da 32 a 45 gli spalaneve

Dal pomeriggio dell’altro ieri tutto il territorio comunale è stato investito dalla forte tempesta di neve, che ha raggiunto nelle zone sopra la statale, come a Corpolò, e nelle colline fino a 60 centimetri di neve.

Una perturbazione caratterizzata, specie nella notte, da raffiche di vento fortissimo che ha reso più difficile l’azione degli spazzaneve, con l’accumulazione di cumuli di neve e riportando in strada la neve appena rimossa dai mezzi.

Ieri mattina si è riunito il Tavolo operativo.

Al Tavolo erano presenti (Sindaco, Giunta, responsabili operativi di Polizia municipale, Anthea, Hera e Start Romagna, a cui oggi si sono aggiunte Enel e Hera luce).

E’ stato fatto il punto sulle azioni straordinarie decise e già in campo dalla notte.

Il Tavolo ha stabilito che il Piano d’intervento da ordinario passa a livello straordinario fino al termine dell’emergenza.

E’ stato avviato il monitoraggio azione per azione e predisposte le azioni per i prossimi giorni.

Passano da 32 a 45 i mezzi spalaneve.

Il Comune di Rimini, tramite Anthea, è riuscito a mettere in campo nell’emergenza gli ulteriori mezzi spazzaneve grazie alla disponibilità delle ditte private Ticchi, Cbr, Pozzi, Mattei e altri terzisti contattati nella notte tra venerdì e sabato.

45 mezzi già operativi da ieri si affiancano agli 8 bobcat già impiegati dall’inizio delle nevicate per la viabilità secondaria e agli 8 spargisale.

Un insieme di uomini e di mezzi che potrà contare anche su un’autoambulanza 4×4 della Croce rossa coordinata dalla Polizia municipale e gestita dalla Protezione civile comunale.

Reperita da Anthea anche la disponibilità di un mezzo speciale per l’eventuale rimozione di camion o mezzi pesanti.

Giunta e sindaco hanno chiesto la disponibilità a tutti i soggetti e enti coinvolti di mettere a disposizione uomini e mezzi oltre che per le funzioni a cui sono preposti anche per azioni fuori dall’ordinario, dall’assistenza alimentare e medica allo sgombero neve, alla spargitura di sale.

Tutto ciò si è tradotto in un impegno straordinario della Polizia municipale, 24 ore su 24, con 40 uomini su 3 turni rafforzate da 15 unità e 6 persone ai centralini per raccogliere e smistare segnalazioni, emergenze.

Tutte le diverse azioni conteranno inoltre, per interventi non ordinari, su 8 squadre d’Anthea per interventi mirati, 10 di Hera su emergenze speciali, 12 delle cooperative sociali di Hera che operano sotto il coordinamento d’Anthea, 20 di Hera per emergenze idriche e contatori.

Intensa è stata l’attività in soccorso degli automobilisti in difficoltà.

Una ventina gli interventi di Protezione civile, altrettanti gli interventi di soccorso della polizia municipale che ha anche chiuso temporaneamente per impraticabilità le strade di via Casalecchio e via Orsoleto.

Una ventina anche gli interventi per soccorrere automobilisti in difficoltà che nel corso della notte le squadre d’Anthea hanno affrontato, su segnalazione dei Vigili del fuoco in soccorso a automobilisti in difficoltà. 

Auto uscite di strada, macchine in sosta sui percorsi battuti dagli spazzaneve come in via Turchetta, hanno creato difficoltà all’azione dei mezzi spazzaneve sull’emergenza vera e propria. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy