Rimini: Falso allarme incendio alle Befane, tanto rumore per nulla

Ieri pomeriggio, all’interno del centro commerciale “Le Befane” di Rimini, c’erano tante persone che urlavano e correvano verso le uscite di sicurezza mentre le ambulanze si precipitavano sul posto.

Una persona, forse uno dei dipendenti stessi, dopo aver visto un po’ di fumo provenire da un ristorante, ha premuto il pulsante dell’allarme antincendio scatenando il panico in tutto lo shopping center.

E siccome il fumo aveva già innescato i sensori antincendio, il sistema di sicurezza delle Befane è entrato automaticamente in funzione.

La sirena ha iniziato a suonare senza sosta, e una voce registrata ha invitato tutti i presenti, clienti e dipendenti del centro commerciale, ad abbandonare immediatamente il luogo.

Un migliaio di persone hanno immediatamente lasciato le Befane e sono andati fuori, temendo di restare bloccati in un incendio che alla fine non esisteva.

Il fumo, era già stato rilevato dal personale interno addetto alla sicurezza, non era nulla di grave.

La direzione delle Befane valuterà se denunciare, con l’accusa di procurato allarme, la persona che ha causato tutto questo trambusto.

Oltre allo spavento causato a clienti e dipendenti, c’è stato anche un danno per i negozi: alcuni clienti, che stavano facendo acquisti, non sono più tornati dentro a pagare la merce dopo il falso allarme.

Fonte: “Il Resto del Carlino”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy