Rimini. Il 6 luglio alla Darsena di Rimini la finalissima del ‘Premio di Ballo Liscio Provincia di Rimini

Rimini. Il 6 luglio alla Darsena di Rimini la finalissima del ‘Premio di Ballo Liscio Provincia di Rimini

Sabato 6 luglio alla Darsena di Rimini si svolgerà la finalissima del ‘Premio di Ballo Liscio Provincia di Rimini’, dopo una ‘selezione’ lunga 5 mesi attraverso i centri sociali della provincia di Rimini, circa 5000 persone coinvolte durante il lungo tour invernale e primaverile, centinaia di coppie di ballo partecipanti e scelte per il grande atto conclusivo.

Sabato 6 luglio a partire dalle 21, nell’ambito del cartellone di iniziative de La Notte Rosa, le coppie finaliste scaturite dalle selezioni nel periodo febbraio/giugno 2013 nei centri sociali del territorio riminese si sfideranno al ritmo dei tre balli della tradizione in programma: valzer, mazurka e polka, su musiche del Maestro Secondo Casadei, lo “Strauss di Romagna”. Sul palco l’Orchestra di Mirco Gramellini e in pista, oltre alle coppie finaliste, l’intrattenimento curato dal gruppo folk ‘Le Sirene Danzanti’ di Sandra e Mirko Ermeti. L’evento, oltre ai già citati musicisti e ballerini, è svolto con la collaborazione delle Edizioni Musicali Casadei Sonora di Riccarda Casadei, figlia del Maestro Secondo Casadei, della Banca Popolare Valconca (in particolare per i defibrillatori) el’Agriturismo il Capannino di Montecolombo (che metterà a disposizione il premio enogastronomico per il Centro Sociale con il maggior numero di coppie di ballerini in gara).

All’evento – una vera e propria grande festa estiva del liscio “made in Romagna”- parteciperanno i centri sociali della provincia di Rimini.
Durante le serate di selezione nei “Centri sociali” è stata affiancata anche una raccolta fondi per l’acquisto di alcuni defibrillatori. A condurre la serata saranno Paolo Teti.

“E’ una grande festa nel nome della migliore tradizione popolare– commenta Mario Galasso, Assessore ai servizi sociali della Provincia di Rimini – ma non solo. È infatti doveroso sottolineare la valenza sociale di questa iniziativa, che oltretutto mantiene viva la tradizione delle “balere all’aperto”. Eventi come questi dimostrano ancora la necessità di mantenere viva questa tipologia di divertimento che può contare ancora su un grandissimo numero di appassionati. Inoltre il coinvolgimento dei Centri Anziani è un valore aggiunto che non riguarda solo il giorno della festa, ma anche e soprattutto i mesi precedenti. Quest’anno la raccolta fondi per i defibrillatori dimostra una volta di più come sia possibile unire festa e solidarietà”.

Ufficio Stampa Comune di Rimini

[Comunicato Stampa]

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy