Rimini: La Lazio non dà i soldi promessi a San Patrignano

(da “La Voce di Rimini”) La Lazio, tra il 2002 e il 2003, aveva rincarato i biglietti delle partite casalinghe contro Bologna e Juventus di un euro per raccogliere fondi a favore della comunità di recupero di tossicodipendenti di San Patrignano.

I 48mila euro guadagnati con questa iniziativa non sono mai stati ricevuti dalla squadra capitolina.

Così la comunità si è rivolta al Tribunale di Rimini che poi ha condannato i biancocelesti a pagare 62mila euro.

Nonostante la sentenza emessa dal giudice, dei soldi nemmeno l’ombra si è vista.

Il responsabile Andrea Muccioli si è rivolto a “Striscia La Notizia” per essere aiutati in questa disastrosa situazione.

Il presidente della Lazio Lotito, dopo essere stato contattato dal tg satirico di Canale 5, si è detto disponibile a trovare una soluzione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy