Rimini: Lite tra coppia nigeriana, donna ferita con un’accetta

Un uomo ha minacciato di morte la convivente lanciandole una padella, una sedia e un’accetta dopodiché è scappato via in auto senza farsi rintracciare.

Tutto ciò è accaduto mercoledì sera tra 2 coniugi nigeriani (l’uomo è un operaio 37enne mentre la donna è una lavoratrice stagionale 31enne) in un’abitazione di San Vito.

I 2 africani, che stanno assieme dal 1995 e che hanno 2 figli piccoli, hanno litigato per questioni di soldi: l’uomo pretendeva un prestito dalla donna ma lei glielo ha negato perché è già creditrice di una somma di denaro già prestata in precedenza.

Da lì l’uomo ha cominciato a lanciarle di tutto e di più e poi l’ha presa per il collo colpendola al volto.

Il nigeriano è scappato via con l’auto facendo perdere le proprie tracce.

La donna se la caverà con 14 giorni di prognosi dopo aver riportato un taglietto al capo (procurato dal lancio dell’accetta) e qualche lesione al braccio sinistro.

Intanto l’uomo è stato denunciato per lesioni.

Sul caso sta indagando tuttora la polizia.

Fonte: “Il Corriere di Romagna”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy