Rimini. Recensioni in vendita: hotel infuriati. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Recensioni in vendita, la furia dell’Aia / Una società chiede 100 euro a hotel per quattro critiche positive su Tripadvisor / «Tanti giudizi positivi cancellano quelli negativi». Rinaldis: «Ora basta, l’anonimato va punito»

RIMINI. Nella giornata di ieri centinaia di alberghi della Riviera sono stati invasi da una lettera firmata Tripadvisor Go (che non ha nulla a che fare con il sito internet di recensione di hotel e ristoranti). «Buongiorno – recita il testo – le scrivo per conto della nostra società che si occupa di ottimizzare il posizionamento di hotel e ristoranti nei siti di recensioni come Tripadvisor. Abbiamo la possibilità di far crescere la sua attività in classifica con recensioni scritte da potenziali veri utenti. Ogni recensione ha un costo di 30 euro: con un pacchetto di 4 recensioni il costo scende a 25 euro l’una (totale 100 euro, ndr).  (…)

Apriti cielo. Il presidente dell’Associazione albergatori Patrizia Rinaldis non ci sta: «Continuiamo a divertirci – attacca -. Facciamo tante battaglie a livello nazionale, possibile che ancora non riusciamo a punire l’anonimato sulle recensioni alla faccia della tutela dei consumatori». Rinaldis ha già mobilitato i vertici della categoria a livello nazionale per chiedere di mettere fine «a questa pantomima». «Le agenzie che vendono recensioni nascono come funghi e il risultato è che oggi ne siamo letteralmente inondati. Non ci credo che non sia possibile ottenerel’intervento di un garante». Il numero uno dell’Aia conclude: «E’ da anni che va avanti questa storia. Molti pensano di essere più furbi e si comprano la reputazione. Ma la reputazione va conquistata sul campo».

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy