Rimini. Scappa da una struttura psichiatrica e si barrica in casa. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Evaso da una struttura psichiatrica si barrica in casa / Minaccia di uccidere la madre e di farla finita / Carabinieri in massima allerta in via Filzi: irruzione da una finestra. L’uomo aveva già tentato di fare saltare la villetta con le bombole del gas

BELLARIA IGEA MARINA. Si è barricato in casa, con l’anziana madre costretta a letto, dopo essere fuggito dalla struttura terapeutica giudiziaria dove era detenuto da quasi un anno, minacciando, poche ore prima, di volere uccidere la donna e poi farla finita. Alta tensione sabato notte in via Filzi, nella casetta a schiera dal quale l’uomo era stato allontanato proprio per i suoi problemi psichici: nel luglio del 2012 l’uomo aveva già tentato di fare esplodere l’abitazione dove aveva accumulato ben 12 bombole di gas. Conoscendo i precedenti ed essendo stati avvertiti dalla residenza di misure sicurezza giudiziarie di Bologna della sparizione, i carabinieri hanno organizzato un servizio di massima sicurezza, raggiungendo l’abitazione con quattro pattuglie e allertando vigili urbani e vigili del fuoco, temendo che il 60enne potesse mettere in atto le sue minacce. Per bloccarlo sono dovuti fare irruzione in casa da una finestra riuscendo così, verso l’una di notte, a scongiurare il pericolo e a ricondurre alla calma l’uomo, trovato in stato confusionale. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy