Rimini. Schiaffeggia la propria ragazza, scoppia rissa: arrestato

RIMINI. Domenica sera le volanti sono intervenute verso le ore 21,00 nei pressi di un esercizio commerciale in via Coriano dove era stata segnalata una rissa. Identificate le persone, la polizia ha scoperto che il motivo scatenante del litigio sarebbe da ricondursi al tentativo di opporsi da parte di alcuni dei coinvolti all’aggressione fisica – schiaffeggiamento – da parte di un altro soggetto alla propria ragazza. 

Sorpresa: lo schiaffeggiatore aveva condanne definitive

Il trentenne di origini sarde ma residente a Pescara, dagli accertamenti degli agenti, è risultato avere a suo carico un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello dell’Aquila in quanto destinatario di un provvedimento di esecuzione di pene definitive per un totale di anni 1 mesi 7 e giorni 20 di reclusione per reati di furto e rapina commessi in Abruzzo. 

Il trentenne di Pescara è stato portato in carcere ai Casetti

Al termine degli accertamenti l’uomo è stato tratto in arresto ed accompagnato presso il Carcere di Rimini per l’espiazione della pena ed è stato, insieme agli altri 4, denunciato in stato di libertà per il reato di rissa.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy