Rimini. Tre giorni con il ‘Rimini Summer Pride’. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Rimini Summer Pride: «L’orgoglio di tutti in una festa plurale e ricca di emozioni»

Una festa di compleanno gioiosa, colorata e aperta a tutti che celebri non solo quanto è stato fatto fino ad ora, dai moti di Stonewall del 1969 alle leggi che permettono l’ufficialità delle unioni civili, ma che ricordi quanta strada ancora c’è da fare in tema di diritti per la comunità gay. E’ questa l’idea degli organizzatori del “Rimini summer pride”, pride generalista unico nel panorama europeo che alla sua edizione zero di sabato guarda da subito al futuro. «A ogni compleanno si cresce – ha dichiarato infatti Marco Tonti, presidente Arcigay “Alan Turing” Rimini e del comitato Rimini Summer Pride – e la direzione verso una società più aperta, giusta e libera è ormai segnata ma è solo con l’i mpegno di tutti che si possono cambiare le cose». (…) «La normalità del diritto ad avere diritti – ha esordito infatti il sindaco Andrea Gnassi – come dovrebbe essere in una normale società civile: è questo il pride, l’orgoglio di tutti in una festa plurale e ricca di emozioni, in una città dove già da tempo ci si è mossi in favore di queste unioni».

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy