Rimini. Vent’anni senza Federico Fellini. Nuovo Quotidiano di Rimini

Nuovo Quotidiano di Rimini: Il ventennale della scomparsa di Fellini – L’omaggio della sua città, in Parlamento, alla Rai e su Mediaset / “Mio zio patrimonio dell’umanità” / La nipote Francesca commossa ieri mattina alla cerimonia al Cimitero / “E’ bello sapere che a pochi metri dai miei zii riposa anche don Benzi”

RIMINI – (ag) In mattinata la cerimonia davanti alla prua di Arnaldo Pomodoro, poi al pomeriggio l’inaugurazione della mostra “Fellini all’opera”, davanti allo sguardo meravigliato di Sergio Zavoli. Alla sera, al Teatro degli Atti, lo stesso Zavoli insieme a Piero Meldini e al sindaco Andrea Gnassi per ricordare Federico Fellini, a 20 anni esatti dalla sua scomparsa, avvenuta in ospedale, a Roma, il 31 ottobre del 1993. Una giornata scevra di troppa retorica. Raccolta la cerimonia al mattino, a cui ha preso parte uno sparuto drappello di persone. A deporre un mazzo di fiori la nipote Francesca e il sindaco Andrea Gnassi. “Oggi sarebbe stato molto contento – ha detto dello zio Francesca Fabbri Fellini – di vedere queste facce della sua Rimini intervenire per ricordarlo davanti a questa importante opera di Pomodoro che rappresenta qualcosa di molto bello”. Per la nipote quello di ieri è stato “un anniversario, un ventennale per un uomo che è diventato patrimonio dell’umanità. “Sapere –ha aggiunto- che a pochi metri dai miei zii riposa anche un personaggio come don Oreste Benzi mi fa bene al cuore”.


“Quella di oggi è una tappa di un percorso che ci porterà ad avere un Museo dedicato a Federico Fellini” le parole del sindaco in apertura della mostra ospitata al Teatro Galli. (…)

 


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy