Riunione patto

Comunicato stampa
La prima riunione dell’esecutivo del Patto dopo il Consiglio di febbraio (tenutasi oggi pomeriggio) ha cominciato i suoi lavori prendendo atto di un risultato politico che, in quella sessione, è andato molto bene rispetto alle aspettative della vigilia, ma che adesso è necessario intensificare l’azione politica sugli interventi da fare per uscire da una situazione molto difficile per il Paese e per rilanciare il nostro sistema economico.
Per questo si dovrà mettere mano ad un piano di sviluppo, sulle cui direttrici il Patto tonerà ad incontrarsi già nei primi giorni della settimana prossima.
Altro argomento di grande attualità, la riforma pensionistica, con le due leggi sul primo e secondo pilastro. Si tratta di un passaggio molto importante, anche per le sue implicazioni future rispetto all’andamento demografico e alle aspettative di vita della popolazione, sul quale il Patto sta intensificando il confronto interno, anche dentro ai rispettivi partiti, in vista del prossimo avvio consiliare di entrambe le proposte di legge.
Altro tema pressante, oltre che assai delicato, quello delle possibili infiltrazioni mafiose nel territorio. Il Patto ha affrontato la tematica e cominciato a valutare le possibili iniziative per stare a fianco delle autorità e degli organi competenti. Chiederà  un incontro a breve con il Segretario alla Giustizia per riflettere sulle i risoluzioni più opportune da prendere nelle sedi istituzionali.
Da ultima, ma non per ultima, la politica, con il riferimento del rappresentante NPS sullo stato di avanzamento della Costituente Socialista. Il Patto ha quindi deciso di chiedere un incontro con i partiti che hanno aderito alla Costituente.
San Marino 4 marzo 2011

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy