San Marino, Ap al Mics. Da che pulpito viene la predica

Alleanza Popolare prosegue lo scambio di botta e risposta che negli ultimi giorni stava andando avanti tra Antonella Mularoni, Segretario agli Esteri, ed il Mics.

Fra loro c’è chi ha avuto in regalo concessioni pubbliche che si sono
tradotte in grossi guadagni personali, chi ha usufruito di
defiscalizzazioni pluriennali, contributi a fondo perduto, esenzioni di
oneri di urbanizzazione durante i famigerati anni novanta e oltre. C’è
chi è militante e megafono di un partito di opposizione senza avere mai
goduto di una propria visibilità e chi non ha lasciato traccia di
pubbliche dichiarazioni negli anni in cui Alleanza Popolare, isolata,
contestava la distribuzione di banche e finanziarie agli amici degli
amici, denunciava la creazione della bolla speculativa edilizia con
prevedibili contaminazioni malavitose, contestava l’enorme spreco di
soldi pubblici in doni di varia natura ai soliti noti, contrastava
l’abuso vergognoso dei vecchi capisaldi che hanno contribuito a metterci
al bando della comunità internazionale. Hanno dimenticato, i sapientoni
del MICS, le iniziative di Moneyval e la procedura rafforzata?
E’ da
questi maestri di pensiero che ci arrivano ultimatum, lezioni di
economia, di politica internazionale, di interscambio e –
immancabilmente – di moralità, insieme a cento altri predicozzi sui
problemi del Paese con grottesche accuse al segretario di stato
Antonella Mularoni. Bene, prendiamo atto che si fanno vivi coloro che
hanno lungamente taciuto per indifferenza o per interessata complicità
con quel sistema che ha rischiato di travolgere l’intero Paese.

 

Leggi comunicato Alleanza Popolare

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy