San Marino. Caso Asset, prosciolto l’ex dipendente

Accesso abusivo sistema informatico Asset: manca la querela, non luogo a procedere

Il giudice Battaglino accoglie la tesi difensiva per la quale “non doveva esserci rinvio a giudizio”. Prosciolto l’ex dipendente

ANTONIO fABBRI – La prima udienza del processo sull’accesso abusivo al sistema informatico di Asset Banca durante il commissariamento, è stata anche l’ultima. Il giudice Roberto Battaglino, accogliendo la tesi difensiva, ha infatti decretato il non luogo a procedere per difetto di querela, accogliendo così la tesi difensiva, che ha sostenuto come, per questo motivo, non dovesse esserci neppure il rinvio a giudizio che la difesa giudica “incomprensibile”. Il capo di imputazione contestava l’accesso abusivo al sistema informatico aggravato, circostanza che poteva forse fare valutare anche la procedibilità d’ufficio. Il giudice Roberto Battaglino, tuttavia, ha evidentemente riscontrato fondate le istanze preliminari degli avvocati Gian Nicola Berti e Filippo Cocco che sostenevano, quindi, la procedibilità a querela e ha, pertanto, prosciolto l’imputato, Diego Casali, ex dipendente di Asset. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy