San Marino. Consiglio G. e G., seduta pomeridiana 1 marzo

CONSIGLIO GRANDE
E GENERALE 28 FEBBRAIO-6 MARZO

Venerdì 1 marzo
– Pomeriggio

 

            Nella
seduta pomeridiana il Consiglio grande e generale è ripartito dall’esame dei
decreti delegati e decreti legge.

Di seguito un riassunto dei lavori

 

Decreto delegato 02/08/12 n.106,Applicazione
della
Legge
31
luglio
2009
n.107
su
concorsi
e
altre
forme
di
selezione, approvato a maggioranza

Francesca Michelotti, Su: “Questo
decreto fissa in maniera analitica i comportamenti durante un concorso
pubblico. Apprezzo il tentativo, il concorso è uno strumento imperfetto, ma è
il migliore. Spiace non ci sia una discussione futura in materia dato che non è
con i concorsi che il congresso di Stato sceglie i dirigenti”.

Valeria Ciavatta, Ap: “Il decreto
non sostituisce la legge che regola i concorsi che va assolutamente
concretizzata”.

Roberto
Ciavatta, Rete:
Il decreto è
scisso in due parti, la prima regolamenta le procedure da seguire per i bandi
di concorso, il titolo IV invece norma tutte le eccezioni che di fatto vanno ad
inficiare la validità dell’articolato precedente. Sono date al congresso di
Stato una serie di deleghe per assunzioni e nomine in controtendenza alla parte
precedente. Ad eccezione della nomina per fama, all’articolo 35, che
consideriamo idonea, tutti gli articoli, dal 32 al 34, quindi che prevedono
selezioni per titolo, colloquio, interna, siano lesivi di quella trasparenza e
di tutto ciò che è parte della normativa e degli articoli precedenti. Tali
eccezioni non devono essere ammesse. Per questo abbiamo avanzato un emendamento
al decreto,in cui si chiarisce che non siano ammissibili forme di selezione
diverse da quelle per bandi di concorso ad eccezione del personale politico
delle segreterie di Stato”.

Franco Santi, C10: “Ritengo che questo provvedimento vada a regolamentare in modo puntuale
la materia, ma presenta anche un anello debole, relativo alla mancanza del
dipartimento per la funzione pubblica. Sollecito il governo affinché venga dato
effettivo corso alla riforma Pa- Stiamo continuando ad emettere normative che
integrano un disegno complesso, ma manca la testa e non è più accettabile
procrastinare questo momento”.

Gian Carlo Venturini, segretario di Stato per gli
Affari interni
: “La disciplina delle
modalità di svolgimento concorsi e altre forme di selezioni definisce regole
chiare e precise. Rispetto agli emendamenti di Rete, sottolineo che é
altrettanto definita la disciplina prevista già dalla legge, quella del 2009,
che va a chiarire alcuni aspetti e va a superare la famosa “chiamata”
di un tempo. L’articolo 31 legge del 2009 rinviava a un decreto delegato cheè
questo che va a disciplinare quella materia. Rispetto alle valutazioni di
tutti, chiedo di procedere all’approvazone del decreto, così com’è, e di
rinviare eventuali proposte di modifica in sede di presentazione di
legge”.

Roberto Ciavatta, Rete su emendamento:  “In
seguito ai chiarimenti riferiti dal segretario, ritiriamo l’emendamento e ci
preoccuperemo di presentare modifiche alla legge istitutiva” .

 

Decreto legge 
02/08/12 n. 111, Disposizioni urgenti a tutela dei lavoratori coinvolti
in procedure di riduzione di personale. Approvato a maggioranza.

Iro Belluzzi, segretario di Stato per il Lavoro: “Ho chiesto lo scorporo del decreto in funzione del difficile
momento che la Repubblica sta attraversando, legato al continuo
ridimensionamento dele attività produttive. La filosofia del segretario di
Stato Mussoni che mi ha preced

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy