San Marino. Continua l’impegno della Croce Rossa Sammarinese

“Prosegue incessante, anche nel mese di aprile, l’attività della Croce Rossa Sammarinese che, si ricorda, si è attivata a titolo gratuito per le istituzioni, provvedendo con le proprie risorse a tutte le missioni richieste per affrontare l’epidemia del Coronavirus, in collaborazione con l’I.S.S., il Pronto Soccorso e la Protezione Civile”.

Lo segnala la stessa Croce Rossa Sammarinese, aggiungendo: “Le operazioni sono molto impegnative e non scevre di rischi per i volontari che si trovano a trasportare anche malati contagiosi ed a muoversi in ambienti contaminati.
Fra le ultime missioni si segnala un viaggio a Milano Malpensa per il ritiro di un farmaco il Favipiravir, commercialmente l’Avigan, appena giunto dal Giappone, ove è prodotto, ma di difficile acquisizione non essendo commerciato in Europa. E’ giunto a San Marino per l’interessamento del Pronto Soccorso che ha contatti con alcune istituzioni nipponiche.
Anche nelle festività Pasquali è proseguita intensa la consegna di farmaci ai pazienti in quarantena domiciliare. Si segnala, proprio nel giorno di Pasqua, la consegna urgente di farmaci a due bambini e, nel pomeriggio, due dimissioni di pazienti Covid positivi ed un trasferimento dalla neurologia del Bufalini di Cesena al nostro ospedale. Infine segnaliamo il ricongiungimento familiare di due bambine con la madre (tutte Covid positive) con trasferimento dei lettini e masserizie alla casa materna, ovviamente c’erano anche i giocattoli. Altro ricongiungimento familiare di bambini è avvenuto il lunedì di Pasqua.


La Croce Rossa tedesca si è offerta di collaborare col nostro sodalizio ed un camion, giunto da Berlino, ci ha consegnato 1500 grembiuli di nylon e 5 termometri a raggi infrarossi. Mille sono stati consegnati al centro farmaceutico, 200 a Villa Oasi che ne aveva urgente necessità ed i restanti alla C.R.S. Un doveroso ringraziamento è stato inviato alla Croce Rossa della Germania.


Una donazione di uova di Pasqua è giunta dall’ASLEM ed ha portato una nota di allegria. Sono state infatti consegnate agli ospiti del Casale la Fiorina, di Villa Oasi, al Pronto Soccorso ed ai Volontari CRS.
Il Direttivo della CRS infine ringrazia tutti i volontari che con abnegazione, dedizione ed altruismo si sono attivati per affrontare questa epidemia che ha colpito profondamente la nostra comunità”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy