San Marino. Coronavirus, anche la Francia nella lista dei Paesi a rischio

Aggiornato l’elenco dei Paesi per cui è necessario segnalare l’ingresso a San Marino e sottoporsi ad accertamenti sanitari, pur facendo essi parte dell’Unione europea e/o dello Spazio Schengen.

Lo annuciano la segreteria di Stato per la Sanità e la segreteria di Stato per gli Affari Esteri in una nota congiunta.

Le restrizioni “entrano in vigore dalla mezzanotte di mercoledì 23 settembre“. Chi proviene da Bulgaria, Croazia, Francia, Spagna, Grecia, Malta e Romania, oltre a quelli extra Ue e non parte dell’Accordo Schengen (eccetto Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Principato di Andorra, Principato di Monaco e Stato della Città del Vaticano), ha l’obbligo di segnalare all’indirizzo e-mail viaggiareinformati@esteri.sm il proprio ingresso a San Marino, comunicando i propri dati (nome, cognome, codice Iss, numero di telefono, indirizzo e-mail, paese di provenienza e data del viaggio)”. 

Fuori dall’orario di ufficio “è possibile segnalare il proprio ingresso in Repubblica alla Centrale operativa interforze allo 0549-888888, mentre per tutte le informazioni di carattere sanitario è possibile contattare il numero 0549-994001“.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy