San Marino, Criminal Minds. Da Ricciardi, Roma, puo’ arrivare di tutto

A far tremare molte persone anche della Repubblica di San Marino senz’altro potrebbero essere le attività di investigazione di Salvatore Vargiu,  per l’enorme archivio – ora in mano agli inquirenti, indagine Criminal
Minds
– che egli ha messo assieme attraverso la società  Agenzia Cio, che ha operato a San Marino per quasi una decina di anni. 

All’archivio di Vargiu si aggiunge l’archivio di Riccardo Ricciardi, scoperto nella sua casa romana, ora sotto sequestro.

Da La Voce di Romagna.

Emerge che in sede di perquisizione della Villa di Riccardo Ricciardi (collaboratore napoletano  di Bianchini residente a Roma) sono statii sequestrati complessivamente 47 timbri con i sigilli del Ministero dell’Interno, della Guardia di Finanza, del Ministero della Comunicazione, di caserme die carabinieri e della finanza, dell’Archivio Generale dello Stato e di altre ditte, sui quali sono in corso accertamenti.

Soprattutto sarà interessante capire in che modo i timbri della pubblica amministrazione venissero utilizzati dal privato.

In sede di sopralluogo è spuntato fuori un involucro con 25 grammi di marijuana.

Tra  le carte di Mara Porretta, un’altra indagata accusata di aver fornito fittiziamente il proprio nome a società gestite poi dall’albanese pregiudicato Ardina Kazazi, è saltata fuori la lettera di un’avvocatessa di Rimini che si dissociava dalla richiesta di quest’ultimo di avvalersi di false dichiarazioni.

Leggi l’ordinanza a firma del Gip di Rimini   dott.ssa  Fiorella Casadei

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy