San Marino, Decollo Money. Lucio Amati in liberta’

San Marino Oggi: Lucio Amati torna completamente in libertà / Il Giudice: “Sopravvenuta insussistenza di qualsivoglia esigenza cautelare”

È stato scarcerato ieri pomeriggio
qualche minuto dopo le 15
Lucio Amati, l’ex amministratore
delegato del Credito Sammarinese
.
Amati era ai domiciliari nella sua
casa di Riccione
, per via dell’indagine
condotta dalla Procura di
Catanzaro e denominata “Decollo
Money
“.


Nell’ordinanza a firma del giudice
Adalgisa Rinaldo si legge che
“il ricorso è fondato” per “sopravvenuta
insussistenza di qualsivoglia
esigenza cautelare”.
Pertanto ha disposto la revoca
degli arresti domiciliari.
Il collegio d’appello (formato oltre
che dalla presidente Rinaldo,
anche dai giudici Pietro Scuteri
e Ilaria Tarantino) ha quindi accolto il
ricorso di Lucio Amati contro la decisione
del Gip di Catanzaro dello scorso 10
maggio.

Nel dispositivo di scarcerazione il tribunale
d’appello evidenzia diversi punti a
sostegno della scarcerazione.
Tra questi il fatto che Amati è incensurato
e non ha mai violato le disposizioni
cautelari. Ma ancora più rilevanti il fatto
che anche altri soggetti coinvolti nella
stessa inchiesta avevano ottenuto la
scarcerazione. Inoltre il tribunale d’appello
evidenzia che Amati è stato sospeso
da ogni suo incarico all’interno della
banca e soprattutto che la banca è stata
posta in liquidazione.
Tutti elementi che fanno decretare la
“sopravvenuta insussistenza di qualsivoglia
esigenza cautelare”.

[…]

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy