San Marino. Dopo il Sì della popolazione adesso la partita complicata si gioca in Consiglio

Dopo il Sì della popolazione adesso la partita complicata si gioca in Consiglio e tra le forze della stessa maggioranza

La prima sconfitta è la politica che non ha legiferato su un tema così delicato. Esito del referendum elemento di forte riflessione per la Dc, unico partito che si era schierato per il “No”

La sconfitta maggiore di questo referendum è della politica tutta che, fino ad oggi, non è riuscita a legiferare su un argomento così delicato e importante e, probabilmente per evitare di affrontare temi divisivi in Consiglio, ha lasciato che fosse la cittadinanza a decidere. Adesso, però, i nodi vengono al pettine nella sede in cui non si sono voluti districare. Ed è tra i partiti di maggioranza che c’è il secondo grande sconfitto di questa tornata referendaria, la Democrazia cristiana, unico partito schieratosi apertamente per il “No”. Sconfitta non tanto per l’esito, che ai più è da subito apparso scontato, quanto per l’entità dell’esito. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale pubblicato dopo le 23

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy