San Marino. Famiglie in difficoltà, aiuti per il caro-bollette

Famiglie in difficoltà, aiuti per il caro-bollette

Il decreto ‘Misure straordinarie per il contenimento dei costi delle utenze’ arriva in Consiglio grande e generale, viene approvato, ma non senza un lungo dibattito. Il segretario di Stato alle Finanze, Marco Gatti, spiega come il decreto nasca con «l’intenzione di introdurre alcune misure straordinarie per contenere i costi delle utenze che purtroppo sono in crescente fluttuazione», anche a causa del conflitto in Ucraina. Da una lato si prevede la dilazione delle utenze, dall’altro una decurtazione del 25% dell’importo fatturato in bolletta per i servizi di fornitura e distribuzione di gas naturale ed energia elettrica a famiglie e imprese in difficoltà. L’aula è concorde sulla necessità dell’intervento, ma dibatte in particolare sulle modalità di individuazione dei beneficiari. Tra i requisiti di accesso, in un primo tempo, nel decreto è inserito anche l’aver richiesto aiuti alla Caritas: una disposizione molto criticata, in primis dall’opposizione, ma anche da qualche consigliere di maggioranza, perché si ritiene inopportuno delegare all’associazione la ‘certificazione’ dello stato di necessità dei cittadini, piuttosto che agli uffici pubblici preposti (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy