San Marino Fixing. Dopo Clarizia: Banca Centrale, entro il 30 ottobre le candidature

Daniele Bartolucci – San Marino Fixing: Pubblicato il bando internazionale: stipendio massimo 150mila euro, salvo deroghe al ‘tetto’ / Banca Centrale verso la fine della ‘vacatio presidenziale’ / Un’assenza lunga 3 mesi: entro il 30 ottobre le candidature per il successore di Clarizia 

SAN MARINO. Nuovo Presidente e soprattutto nuovo metodo per la scelta del successore di Renato Clarizia, dimessosi il 18 giugno scorso. C’è tempo fino al 30 ottobre, infatti, per presentare le candidature a nuovo Presidente di Banca Centrale, uno dei più importanti ruoli istituzionali della Repubblica che, per la prima volta, non verrà assegnato ‘politicamente’, ma in base a un bando internazionale, così come concordato in Consiglio Grande e Generale quest’estate. Consiglio Grande notevolmente preoccupato non solo dalle motivazioni che hanno portato, in sequenza, alle dimissioni prima del Direttore Generale Mario Giannini e del Responsabile del Dipartimento di Vigilanza Andrea Vivoli e del Presidente Clarizia pochi giorni dopo, ma soprattutto per il vuoto creatosi in uno dei periodi più delicati per il settore bancario sammarinese, dovuto all’avvio della voluntary disclosure ideata in Italia, la stessa Italia da cui si attende – da tempo ormai – la firma del Memorandum (…).



Clarizia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy