San Marino. Gdf scopre frode milionaria grazie a segnalazione del Titano. L’Informazione di San Marino

L’Informazione di San Marino: Grazie a segnalazione del Titano la Gdf scopre frode da 1,5 milioni / Il raggiro fiscale nell’ambito dei trasporti. Sequestri per mezzo milione

SAN MARINO. Tredici autoarticolati, due autovetture, un immobile, quote societarie, conti correnti e titoli per un valore complessivo di 500 mila euro sono stati sottoposti a sequestro preventivo e per “equivalente” dalla Guardia di Finanza di Sala Consilina, in provincia di Salerno, in esecuzione del decreto emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Sala Consilina, nei confronti di tre imprenditori residenti tra il Vallo di Diano ed il Golfo di Policastro, operanti nel settore dei trasporti, indagati a piede libero per frode fiscale dalla locale Procura della Repubblica. Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle dal febbraio 2012, scaturite da una segnalazione delle Autorità Doganali sammarinesi, hanno consentito di accertare uno schema fraudolento mediante il quale i tre imprenditori, attraverso una piccola società cooperativa ed una società di persone – entrambe con sede a Buonabitacolo – simulavano esportazioni di cemento ed altri prodotti per l’edilizia nei confronti di una srl di San Marino, la Ferrocementi cui è stata poi revocata la licenza l’8 maggio 2012 per gravi irregolarità fiscali dal Congresso di Stato. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy