‘San Marino Go&Fun Open’, Volandri e Cecchinato si fermano al 2° turno

Si ferma al secondo turno il cammino di Marco Cecchinato e Filippo Volandri al “San Marino Go&Fun Open”, challenger Atp (montepremi 64.000 euro + ospitalità). Il giocatore di Palermo, trionfatore dodici mesi fa, ha lottato tre set contro lo spagnolo Albert Montanes, nel testa a testa fra due giocatori che hanno iscritto il loro nome nell’albo d’oro, ma a staccare il pass per i quarti è stato il 33enne catalano,impostosi 7-6 (3) 2-6 6-1 in poco meno di due ore.

Ancora più lunga (2 ore e 24’ la durata) la partita del veterano azzurro, ottava testa di serie e vincitore qui nel 2008 (oltre a due finali), che dopo una buona partenza ha invece finito per cedere alla distanza al romeno Adrian Ungur (6-7 6-2 6-2), fino a poche settimane fa suo compagno di scuderia con Fabrizio Fanucci (ora il livornese si allena con Christian Brandi).

Saluta la 27esima edizione degli Internazionali del Titano anche il romeno Victor Hanescu: il gigante di Bucarest (2 metri di altezza) ha gettato alle ortiche una partita praticamente vinta contro il croato Antonio Veic, proveniente dalle qualificazioni, sprecando un match point sul 5-4 del secondo set prima di arrendersi per 6-4 al terzo. Veic affronterà nei quarti di finale il vincente del confronto fra lo spagnolo Daniel Gimeno-Traver, seconda forza del tabellone, e il serbo Viktor Troicki, clou serale di mercoledì.

Aveva esordito in maniera convincente, invece, martedì sera Simone Bolelli: nell’incontro che chiudeva il programma di giornata il 28enne bolognese, prima testa di serie (è al 90° posto del computer Atp), ha regolato 7-5 7-6 il georgiano Nikoloz Basilashili, rintuzzandone il tentativo di rimonta (da 3-0 a 3-3) e annullandogli un set point sul 5-4 nel secondo parziale. Il Davisman azzurro, alle 20 di giovedì, chiede il pass per i quarti della parte alta del tabellone all’olandese Jesse Huta Galung. Nella stessa sezione vale un posto tra i best 8 anche il derby tricolore fra Alessandro Giannessi e Roberto Marcora. Alle 16 si affrontano i due brasiliani Dutra Silva e Clezar, quindi il serbo Krajinovic (seguito da Diego Nargiso) si misura con il croato Mate Delic. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy