San Marino. Il Congresso di Stato sulla vicenda Riccio-Zechini

 Comunicato stampa del Congresso di Stato sulla vicenda
Riccio-Zechini:

In riferimento alle accuse rivolte al Governo
dall’Opposizione per il metodo e la posizione assunta nella vicenda
Riccio-Zechini si ribadisce quanto segue respingendo le pesanti speculazioni di
natura politica.

Il Congresso di Stato ha dato seguito, per quanto di sua
competenza, all’indagine amministrativa richiesta dalla Commissione Consiliare
Permanente Affari Esteri,
Emigrazione ed Immigrazione, Sicurezza e Ordine Pubblico, Informazione.

         Rientra
nei compiti e nelle facoltà del Congresso di Stato esprimere valutazioni sui
comportamenti posti in essere nell’Amministrazione, di cui ha la responsabilità
istituzionale, e specialmente a seguito di indagini di natura amministrativa
riguardanti alti funzionari dello Stato.

         A
maggior ragione in base agli esiti pervenuti, aveva il dovere di esprimere il
proprio biasimo morale ed istituzionale.

         Il
Congresso di Stato, dunque, non si è arrogato alcun potere improprio ed ha fin
da subito comunicato che avrebbe riferito dando tutti gli elementi utili alla
Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri.

         Tutto il
resto è solo strumentalizzazione e demagogia di bassa lega che mette in cattiva
luce le istituzioni della Repubblica e le persone direttamente coinvolte.

 

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy