San Marino. Indennità malattie, Csu: ‘Taglio indecente’

I segretari della Centrale Sindacale Unitaria definiscono ‘indecente e vergognoso’ il provvedimento, recentemente approvato nell’ambito della Finanziaria, sul taglio delle indennità malattia. Taglio che  per i primi due giorni abbassa  l’indennizzo per i lavoratori  al
50%, mentre per i restanti giorni di malattia la stessa indennità viene
decurtata all’86%.

Misura anti-assenteismo, si è giustificato il Governo in sede di votazione consigliare.  Tesi duramente contestata dai segretari Tamagnini (CSdL) e Tura (CDLS): “E’ solo una misura che colpisce indiscriminatamente i lavoratori che stanno male, un’azione punitiva  che non intacca i possibili abusi che per lo più si annidano nei brevi periodi, e non certo nelle malattie lunghe. Il provvedimento va ritirato”.


Dietrofront possibile? Durante il faccia a faccia pre-natalizio con il sindacato la delegazione governativa ha mostrato disponibilità a ridiscutere il provvedimento. Disponibilità che la CSU ha intenzione di verificare in fretta: “E’ indecente e vergognoso applicare tagli lineari nei confronti di chi sta male e se l’obiettivo è colpire furbi e abusi è sbagliato  colpire nel mucchio”. (…)

Leggi il comunicato Centrale Sindacale Unitaria



<

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy