San Marino. La Giunta di Castello di Borgo Maggiore a sostegno del progetto Tavolucci

“La volontà’ programmatica della Giunta di Castello di Borgo Maggiore per il periodo del proprio mandato e’ di porre in essere tutte le misure necessarie per garantire una maggiore sicurezza dei cittadini in primis e di conseguenza delle nostre strade”.

Lo riporta un comunicato stampa della Giunta di Castello di Borgo Maggiore, che in questo modo prende posizione in merito alle polemiche riguardanti la realizzazione di una rotatoria al bivio Tavolucci. 

Il progetto della rotatoria al bivio di Tavolucci rientra nell’ambito del programma infrastrutture-viabilita’ di questa Giunta di Castello. Il progetto, richiesto e sostenuto anche dalle diverse Giunte di Castello che si sono succedute negli anni precedenti, è quello di una “rotatoria all’incrocio per il bivio di Cailungo con relativo passaggio pedonale in sicurezza” tutt’oggi inesistente e di una fermata dell’autobus anch’essa in piena sicurezza. La presenza di numerosi incidenti negli anni e’ dovuta proprio alla mancanza di attraversamenti pedonali, ma ad oggi non abbiamo ancora né il passaggio pedonale né le fermate dell’autobus in sicurezza, tanto che non è inusuale vedere numerosi studenti che frequentano scuole in Italia e a San Marino, che per prendere l’autobus in discesa e in salita saltano il guard-rail, anziani e donne con passeggini che scendono alla fermata dell’autobus dovendo poi attraversare la superstrada per raggiungere le case adiacenti in direzione ex McDonald’s/ Via dei Boschetti e zone limitrofe o in direzione Cailungo mettendo a rischio la propria incolumità.
La Giunta di Castello di Borgo Maggiore il 26 luglio 2022 in collaborazione con la Segreteria di Stato per il Territorio, alla presenza del Segretario di Stato Stefano Canti e del Direttore dell’ AASLP Ing. Giuliana Barulli, in una serata pubblica, presso la Sala Joe Cassar a Borgo Maggiore ha presentato il progetto della rotatoria di Tavolucci ai presenti.
La Giunta di Castello di Borgo Maggiore approva l’opera di realizzazione della rotatoria per i motivi elencati; è chiaramente dispiaciuta per l’abbattimento degli alberi, ma garantisce che verranno ripiantumati per una parte vicino alla nuova rotatoria e per un’altra parte in zone del Castello come da approvazione progetto del CPT. Si sta inoltre valutando di poter realizzare i campi da tennis in un’altra zona del Castello. Auspichiamo che questa rotatoria possa finalmente garantire la piena sicurezza dei nostri concittadini anche attraverso la realizzazione di un sottopassaggio pedonale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy