San Marino. La rabbia dei cittadini di Serravalle per i vasi in via Babboni

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un gruppo di cittadini arrabbiati di Serravalle in seguito alla decisione della giunta di posizionare vasi in cemento in via Gustavo Babboni:

“Gentile redazione,

Negli ultimi giorni, sono state prese dalla giunta del di Serravalle delle decisioni che non condividiamo.

Sono stati posizionati dei vasi in cemento, tra l’altro conservati in condizioni davvero pietose, in via Gustavo Babboni.

Quest’ultimi recano un disturbo dal punto di vista estetico al fascino dell’antico borgo di Serravalle, ma soprattutto, pongono in serie difficoltà le attività e la vita quotidiana dei cittadini serravallesi.

Tutto il settore economico ne risente negativamente, a causa della loro posizione, che ne rende difficoltoso e il parcheggio delle auto di potenziali clienti.

Parlando con diversi consiglieri della giunta di Castello, sono venute fuori diverse versioni, chi dice di non saperne nulla, chi dice che Via Babboni è una via quindi non si può parcheggiare, ecc.

Quello che è certo, è che da decenni, forse da sempre, si è sempre posteggiato, sia per andare alla Messa nella parrocchia adiacente, sia per accompagnare i bambini al catechismo, sia per andare a fare spese e servirsi nelle oramai poche attività rimaste in centro, sia per andare al circolo parrocchiale di Serravalle sito in quella via, frequentato da diversi anziani con difficoltà a camminare.

Tra l’altro un anziano abituato a parcheggiare lì, per andare a fare spese, ha già pagato dazio con una rovinosa caduta nell’atto raggiungere l’auto parcheggiata distante.

Mai in tutti questi anni nessuno si è lamentato o polemizzato, perché creare problemi ora?

Ci chiediamo, c’era davvero bisogno di questa decisione molto discutibile?

Creava davvero molto fastidio vedere le auto parcheggiate per poco tempo a dare vita a Serravalle?

Da sottolineare che il centro di Serravalle è carente nei parcheggi, quindi perché eliminare posteggi vitali?

Chiediamo  accoratamente la cortesia di tornare ad avere via Gustavo Babboni sgombra da ogni tipo di ostacolo, per riconquistare la serenità dei cittadini sammarinesi ed anche per non ostacolare nessun’attività economica e cittadina.

Grazie”.

 

Un gruppo di cittadini arrabbiati

 

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy