San Marino. La Segreteria Istruzione e Cultura lancia un bando per l’inventario dei beni artistici. L’Informazione di San Marino

Angelica Bezziccari – L’Informazione di San Marino: Un bando per l’inventario dei beni artistici della basilica del santo /
Il Titano possiede anche oltre 900 opere d’arte non catalogate

Uscirà tra poco meno di un mese un bando di concorso pubblico per l’inventario dei beni artistici e storici della Basilica del Santo, e per la loro successiva catalogazione. Il bando consiste in due borse di studio, da 1500 euro l’una, e la loro durata corrisponderà al tempo necessario per la catalogazione di un lotto di beni di 800 pezzi. A illustrare il progetto il Segretario di Stato all’Istruzione e Cultura Giuseppe Maria Morganti: “L’idea è nata dalla Commissione per la conservazione monumenti e degli oggetti d’antichità e d’arte, che ha constatato come vi siano numerosi beni artistici e storici che non sono valorizzati, ma tenuti nascosti al pubblico in magazzini e camere blindate, oltre quelli all’interno della pieve stessa. L’idea – spiega Morganti – è quella di farne poi una piccola esposizione con i reperti e beni più significativi, a disposizione dei turisti e dei sammarinesi”. Nel corso degli anni, questi oggetti, che includono anche beni di un certo valore, sono giunti a San Marino soprattutto tramite regali e donazioni alla Repubblica, e comprendono anche ex-voto, monete d’oro,
paramenti pregiati. Al termine dell’inventario, è prevista anche la pubblicazione di un catalogo. Ma le opere d’arte e i beni della basilica del Santo non sono gli unici che sono stati, nel corso del tempo, lasciati al loro destino. A San Marino vi sono infatti, sparse nei vari palazzi pubblici e nei magazzini, oltre 900 opere di arte moderna e contemporanea.
(…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy