San Marino. La T&A vince Gara 3 ed è in finale

È finale! LA T&A San Marino chiude in tre partite la serie col Nettuno City e può aspettare la sfidante nelle Italian Baseball Series che uscirà dalla serie tra Rimini e Bologna (ora sul 2-1). L’ultimo atto con la squadra laziale è finito 8-4, con la T&A sempre avanti ma ‘a rischio’ dopo il fuoricampo di Mazzanti che aveva riportato i suoi sul -1. Tempo di riassestarsi e sono arrivati altri tre punti, con menzione d’onore per il solo-homer di Mattia Reginato, terzo fuoricampo in due partite, e per il doppio al muro di Francesco Imperiali che ha fatto entrare i punti del definitivo +4. Nella T&A ottima gara da partente per Kimborowicz, dietro di lui hanno completato la rotazione Perez, Nieve e Ascanio.
In uno “Steno Borghese” traboccante di tifo è subito Ferrini a rompere il ghiaccio su Jimenez, che aveva lasciato quasi completamente a secco le mazze della T&A in gara1. La valida del seconda base da leadoff è il segnale di una partita diversa, anche se al 1°, poi, i Titani non andranno a segno. È il Nettuno City invece ad andare vicino a timbrare il vantaggio al 1° quando riempie le basi (singolo interno di Retrosi, errore della difesa e singolo interno di Colagrossi), ma Kimborowicz, con due out, non si perde d’animo e fa battere in diamante Giordani per la terza eliminazione. Occasione sprecata e T&A che subito punisce al cambio di campo con i singoli di Reginato ed Epifano, al quale fa seguito la volata di Ermini che provoca l’errore all’esterno destro di Giordani che genera due punti (2-0).
Il 5° è un inning infinito, con in mezzo una pausa per blackout e per contorno le due squadre a segnare sette punti complessivi. Comincia la T&A con tre segnature che mandano la partita sul 5-0 e tolgono dai giochi Jimenez. Le basi ball a Ferrini, Poma e Reginato riempiono i cuscini, il gran doppio di Simone Albanese porta a casa due punti (4-0), il singolo di Epifano sul neo entrato Uviedo un altro ancora (5-0).
In difesa la T&A, dopo la lunga pausa, deve per forza di cose sostituire Kimborowicz, con il monte affidato a Perez. Il nuovo entrato è prima sfortunato (Trinci salvo su errore della difesa), poi infila due out su Mercuri e Sellaroli. Con lo stesso Trinci in seconda su balk, ecco il singolo di Retrosi (1-5), quello di Bermudez, un altro balk (2-5) e il fuoricampo di Mazzanti per il 4-5. Il Nettuno City è ancora lì, vicino, con Perez che a questo punto scende e al suo posto sale Fernando Nieve. L’ex Major League mantiene il vantaggio sammarinese, con Colagrossi eliminato in diamante per il terzo out.
Dopo un sesto inning senza scossoni e con Nieve a controllare le mazze nettunesi, al 7° la T&A chiude definitivamente i conti. Lo fa con due grandi legnate. La prima, con due out e le basi vuote, è di Mattia Reginato, autore di un fuoricampo fondamentale e di gran carattere (6-4). La seconda, dopo il singolo di Epifano, è di Francesco Imperiali, un doppio sulle recinzioni che porta a casa i due punti dell’8-4.
Adesso sì che si sente odore di finale. Lo si percepisce nell’aria dopo un inning di enorme personalità da parte della T&A. Il Nettuno City a questo punto è alle corde, Nieve chiude il settimo e lascia ottavo e nono inning a Jose Ascanio. L’ultimo eliminato della partita è Colagrossi, al piatto. La T&A può esultare, deve farlo. È finale. Ora una pausa nella quale recuperare energie fisiche e mentali poi, contro Rimini o Bologna, stessa testa e stessa intensità. La T&A c’è, ritorna in finale dopo il 2013 e ha ancora tanta fame.

Il tabellino

ANGEL SERVICE NETTUNO – T&A SAN MARINO 4-8
T&A: Ferrini 2b (1/4), Poma ec (2/4), Chiarini dh (0/5), Reginato ed (2/4), Albanese r (1/5), Epifano ss (3/5), Imperiali 1b (1/3), Ermini (Avagnina) es (0/4), Pulzetti 3b (0/4).
NET: Sellaroli 2b (1/5), Retrosi ec (2/5), Bermudez es (1/4), Mazzanti 3b (1/3), Colagrossi dh (1/5), Giordani (Sparagna 0/1) ed (0/3), Giannetti 1b (1/3), Trinci r (0/4), Mercuri ss (0/3).
T&A: 020 030 300 = 8 bv 10 e 2
NET: 000 040 000 = 4 bv 7 e 2
LANCIATORI: Kimborowicz (i) rl 4, bvc 2, bb 1, so 5, pgl 0; Perez (r) rl 0.2, bvc 3, bb 0, so 1, pgl 0; Nieve (W) rl 2.1, bvc 0, bb 3, so 4, pgl 0; Ascanio (f) rl 2, bvc 2, bb 1, so 3, pgl 0; Jimenez (L) rl 4.2, bvc 5, bb 4, so 6, pgl 3, Uviedo (r) rl 2, bvc 4, bb 0, so 3, pgl 3; Morellini (f) rl 2.1, bvc 1, bb 0, so 3, pgl 0.
NOTE: fuoricampo di Reginato (1p. al 7°) e Mazzanti (3p. al 5°). Doppi di Poma, Albanese, Imperiali e Sellaroli.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy