San Marino. Lieve calo delle coperture vaccinali nel corso del 2019, crescono quelle antinfluenzali

“Promuovere la cultura delle vaccinazioni e mantenere tassi di copertura nella popolazione tali da impedire la diffusione di malattie infettive e prevenibili con possibile esito invalidante o fatale è uno degli obiettivi primari di salute perseguiti dalla Repubblica di San Marino che ogni anno aderisce alle campagne dell’Organizzazione Mondiale della Sanità”.

Lo scrive l’Istituto per la Sicurezza Sociale, che aggiunge: “La pandemia da Covid-19 ha impedito di ricordare quest’anno la settimana dell’immunizzazione, ma nonostante il confinamento e l’interruzione di molte attività, anche sanitarie, non si è mai arrestata quella dell’Ufficio vaccinazioni.

I dati delle coperture annuali, infatti evidenziano come sia necessario continuare sulla strada della promozione di una cultura della vaccinazione e della prevenzione.

A San Marino infatti, il calendario vaccinale prevede vaccinazioni obbligatorie e vaccinazioni raccomandate in linea con quanto richiamato dal Piano Sanitario e Socio Sanitario, dal documento “Valore bioetico delle vaccinazioni” del Comitato Sammarinese di Bioetica e dagli obiettivi indicati dall’European Vaccination Action Plan 2015 – 2020 dell’OMS, cui San Marino ha aderito nel 2014.

Dal 2000 le vaccinazioni obbligatorie sono 9: Antidifterite, Pertosse, Antiepatite B, Antihaemophilus influentiae, Antipolio SALK, Tetano, Morbillo, Parotite, Rosolia. Le vaccinazioni raccomandate sono fornite in forma gratuita nella popolazione individuata a rischio (decreto N° 89 20/07/1995 e successive modifiche), altre invece vengono eseguite attraverso la chiamata attiva per età, altre  su richiesta ed a pagamento in base alla data di nascita. 

Il totale delle vaccinazioni effettuate a San Marino nel corso del 2019 è stato di quasi 10miila vaccinazioni di cui 338 hanno riguardato vaccinazioni antitetaniche svolte in Pronto Soccorso e 4.100 quelle antinfluenzali grazie a una promozione mirata nelle categorie a rischio e negli assistiti con più di 65 anni che hanno fatto registrare un significativo aumento rispetto alla stazione influenzale precedente (circa mille vaccinazioni in più).

Per quanto riguarda i tassi di copertura del vaccino esavalente (difterite, pertosse, tetano, epatite B, haemophilus influenzae e poliomielite), la coorte di bambini nati nel biennio 2017-2019 registra un tasso dell’89,5%, in lieve calo rispetto alla coorte di bambini precedente, dove il tasso di copertura si attestava al 93,1%. In lieve aumento anche i bambini i cui genitori hanno espresso l’obiezione alla vaccinazione, saliti all’8,8% rispetto al 6,6% del 2018.

Per quanto riguarda invece il vaccino trivalente (morbillo, parotite e rosolia) il tasso di copertura registrato nel 2019 si attesta all’85,4% rispetto all’89,1% dell’anno precedente, con – anche in questo caso – un aumento dell’obiezione alla vaccinazione passata dal 9,6% al 12,13%).

In entrambi i vaccini, il dato della copertura rimane quindi ben al disotto del 95% indicato dall’OMS come efficace per garantire l’immunità di gregge. 

Per quanto riguarda le vaccinazioni raccomandate, quella antipneumococcica ha raggiunto nel 2019 il 77% dei bambini nati nel 2017, quella antimeningococcica (divisa tra B e ACWY) ha raggiunto più del 24% dei bambini e quella contro la varicella il 10% dei bambini nati nel 2017.

Infine, la vaccinazione contro il papilloma virus ha raggiunto il 54% delle ragazze tra i 12 e i 14 anni, dove viene offerta gratuitamente.

Si ricorda infine che per qualsiasi informazione in merito alle vaccinazioni si può consultare il sito dell’ISS (www.iss.sm) nell’apposita sezione “vaccini e vaccinazioni” raggiungibile dalla home page, che viene costantemente aggiornata. È anche possibile contattare l’Ufficio Vaccinazioni inviando una email all’indirizzo: ufficio.vaccinazioni@iss.sm, o telefonando al numero 0549 994281 il lunedì e giovedì dalle ore 10.30 alle 12.30″.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy