San Marino, mettersi in una logica di cambiamento

La Repubblica di San Marino deve mettersi da subito in una logica di cambiamento per superare il difficile momento, causato, in gran parte, proprio da una certa tendenza a mantenere lo status quo anche quando non è più sostenibile perché sono cambiate le regole a livello internazionale.

Così Simona Michelotti, Presidente della Camera di Commercio, ad Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino.
La responsabilità ce l’abbiamo tutti. È inutile nascondercelo: noi il cambiamento non lo volevamo. Volevamo mantenere le nostre peculiarità: società anonime, segreto bancario. Un tempo potevamo permetterci di non modificare quelli che sono stati definiti i nostri capisaldi.
Adesso ci troviamo nella condizione di dover cambiare perché il mondo e le regole sono cambiati. Anche l’Italia, il nostro interlocutore diretto, non può fare diversamente. Ci chiede certi comportamenti perché sono richiesti a lei stessa.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy