San Marino Montefeltro, avrei voluto che la diocesi fosse presente a Milano

Avrei voluto che la mia diocesi, San Marino Montefeltro, fosse presente in questi giorni  a Milano a significare una condivisione con le scelte  e gli studi e l’apporto alla vita della Chiesa, del card. Carlo Maria  Martini.

Di certo, lo ammetto, anche   per una motivazione personale: l’affezione ai  lavori dello studioso Martini sugli antichi manoscritti che si riferiscono all’ambiente culturale in cui è nato il cristianesimo.

In particolare sono stato  sempre molto attratto  (fin da ‘La Bibbia aveva ragione’) dalle analisi e dalle discussioni attorno ai papiri  del Mar Morto, che per la prima volta potei vedere riprodotti in una mostra a Rimini, grazie a una delle tante iniziative culturali promosse e realizzate  dal Meeting.

La figura di card. Martini, biblista, mi si confonde con quella di mons. Eligio Gosti che ho avuto la fortuna di avere come cicerone in Palestina  e, in particolare,  sui luoghi dove tali manoscritti sono stati trovati. 

Spero che ci sia occasione in diocesi di organizzare qualche incontro che tratti di queste materie, nel ricordo del card. Martini e di mons. Gosti.

San Marino, 3 settembre 2012

Marino Cecchetti

Leggi

l’ultima intervista  del card. Carlo Maria Martini, Corriere della Sera

sull’accanimento terapeutico, card. Elio Sgreccia, Corriere della Sera

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy