San Marino. Mozione di sfiducia contro Marco Arzilli, Noi Sammarinesi contesta i ‘Giano bifronte’

SAN MARINO. In seduta segreta grandi pacche sulle spalle, poi la mozione di sfiducia. Noi Sammarinesi sintetizzano la giornata in Consiglio Grande e Generale, raccontando come alcuni partiti abbiano presentato una mozione di sfiducia contro Marco Arzilli, dopo che questi avevano pubblicamente nei giorni scorsi sostenuto, invece, il Segretario di Stato all’Industria.

Ecco alcuni passaggi della riflessione di Noi Sammarinesi che contestano anche la tempistica della presentazione della mozione. 

(…) Prima, nel dibattito in seduta segreta, interventi alla camomilla ed espressioni di vicinanza umana a tu per tu al Segretario Arzilli, poi l’annuncio della mozione di sfiducia. (…) Non fu Rete, in un comunicato del 9 novembre, a scrivere “non è nostra intenzione chiedere al Segretario di dimettersi”? E cosa dire di un esponente di Civico 10 che in una recentissima intervista a mezzo stampa ha dichiarato “Il Segretario all’Industria e Commercio credo sia persona capace di valutare l’opportunità di proseguire la sua attività in quel ruolo con serenità e al di sopra di ogni sospetto”? Per non parlare della pantomima della seduta segreta, di chi urlava e sbraitava la propria contrarietà e poi, quando c’è stata la possibilità di renderla pubblica, ha votato perché la seduta rimanesse segreta. (…) E allora mozione sia, ma subito: la pretesa di presentarla in prossimità dell’Ufficio di presidenza per non impegnare il Consiglio in una sessione straordinaria è fumo negli occhi. Perché non l’hanno presentata subito, risparmiando così il ripetersi del dibattito appena concluso? (…) 

[Leggi Comunicato]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy