San Marino. Mutoid.sm, gigantesche sculture in ferro riciclato e saldato nel centro storico

Dal 4 aprile al 3 maggio, il progetto artistico-culturale Mutoid.sm porterà nelle strade del centro storico numerose installazioni e costruzioni legate alla Mutoid Waste Company, un gruppo di scultori e performer fondato da Joe Rush in Inghilterra a metà degli anni ottanta ed oggi attivo in Italia.

I mutoidi altro non sono che gigantesche sculture saldate frutto del recupero e del riadattamento di materiali, per lo più ferrosi, che nascono come esseri umani ricondizionati a cui era stata rimossa la personalità. Quelli in mostra a San Marino sono frutto dell’ingegno e della creatività di due celebri artiste del filone indie ed underground: Lupan (Lucia Peruch) e Wrekon.

MUTOID.sm, evento promosso dall’Associazione Culturale “Il Garage” e patrocinato dalle Segreterie di Stato per il Turismo ed Istruzione e Cultura della Repubblica di San Marino, espone circa 20 opere che saranno dislocate in tutto il Centro Storico dando vita ad un innovativo progetto in cui l’arte contemporanea e la storia si incontrano e si fondono per creare un contesto magico e focalizzare l’attenzione al recupero del rapporto dell’uomo con la natura in un’ottica post-industriale. [c.s.]

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy