San Marino. ‘Non si puo’ perdere altro tempo’, Partito Socialista

Il Partito Socialista stigmatizza la situazione attuale: non basta la sostituzione di Claudio Felici, Segretario di Stato per le Finanze e il Bilancio: Bisogna agire subito per evitare che il Paese salti per aria.

Governo e maggioranza escono sfibrati da questo delicatissimo passaggio politico ed istituzionale. E’ ormai chiaro che l’avventura della coalizione “San Marino Bene Comune” sia giunta ai titoli di coda. Bisogna quindi prendere atto che è esaurita la spinta propulsiva – peraltro già piuttosto scarsa nel corso dei primi due anni della legislatura – necessaria a gestire in modo adeguato la gravissima situazione di crisi in cui si trova il Paese.

Mentre la politica discute in Consiglio, infatti, non ci si può dimenticare che l’intera comunità sammarinese, molto angosciata e disorientata, deve convivere quotidianamente con criticità di proporzioni enormi.
Tre sono le questioni da affrontare con risposte concrete ed immediate:
1)    lo squilibrio strutturale dei conti pubblici e le imminenti tensioni della liquidità di cassa;
2)    la stabilità del sistema finanziario alla luce del varo della “voluntary disclosure” da parte italiana;
3)    la creazione di nuovi posti di lavoro, realizzando politiche per lo sviluppo moderne e coraggiose.
Non si può tergiversare e perdere altro tempo. Devono essere individuate rapidamente misure idonee, altrimenti c’è il reale pericolo – ci sia consentito di usare un linguaggio crudo, ma in questo momento bisogna essere netti nelle valutazioni – che il Paese salti per aria.

Leggi il comunicato del Partito Socialista

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy