San Marino Oggi. Partito Socialista pronto

San Marino Oggi: La Costituente si scioglie ma il Partito socialista è pronto / Augusto Casali: “Siamo alla stretta finale, ma si farà solo con chi è favorevole”. Rattini (Nps): “Spero in un congresso già entro l’anno”

Si scioglie la Costituente del Partito socialista e dopo l’ok degli organismi Nps, Psd e Psrs daranno vita al Partito socialista “senza aggettivi”, magari entro l’anno. Questa è l’intesa raggiunta venerdì scorso dopo che Nps e Psd hanno incontrato il Psrs. Si tratta contemporaneamente di una fine (quella della Costituente voluta da Nps così come è stata finora e dell’aggregazione voluta dal Psrs) e di un inizio che vedrà rinascere il Ps. L’accordo, che ora però dovrà passare al vaglio degli organismi interni di ogni partito, è probabilmente di quelli storici, perché se andrà in porto come progettato (ma qualche aggiustatina la riceverà di certo) vorrà dire la fine di un’epoca e l’apertura di una nuova. Perché rifare un vero partito socialista significa riequilibrare le forze in campo, vuol dire ricreare quella grande aggregazione che può dialogare alla pari con la Dc e che in passato ha sempre consentito di impostare le riforme necessarie e non solo imposte. Ora, tecnicamente bisognerà trovare un percorso che vada bene a tutti, ma l’obiettivo è chiaro: “Abbiamo concordato – spiega Maurizio Rattini (Nps) – che si scioglierà la Costituente e si darà il via alla rinascita del Partito socialista. Ognuno di noi – ha aggiunto – entro dieci giorni convocherà i propri organismi direttivi per affrontare l’argomento, poi, se tutti d’accordo, si potrà anche fissare la data del congresso per la nascita del Ps. Spero – ha concluso Rattini – che si possa fissare già entro la fine dell’anno”.


Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette
di Ranfo

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy